Friday 24th May 2024
Durbar Marg, Kathmandu

Le colline e i vigneti che circondano le Alpi lacustri italiane producono vino, così come ulivi e fichi, in una regione nota per il suo cibo. I viticoltori qui possono trarre vantaggio dal caldo clima mediterraneo con fresche temperature notturne e brezze dall’acqua che rinfrescano le viti. I siti archeologici testimoniano la presenza della vite in epoca preistorica. I romani producevano anche vino, tra cui il famoso amarone ottenuto da uve appassite, nelle ville rurali che punteggiano il paesaggio.

La vinificazione continua a prosperare qui oggi. La DOC Lago di Garda, creata nel 1996, si estende lungo la sponda occidentale del lago, sovrapponendosi alle DOC Lugana e Custoza in Lombardia, e alle DOC Bardolino e Chiaretto sulla sponda veneta del lago.

Sul confine meridionale più pianeggiante, Lugana sta diventando sempre più popolare grazie al suo vino bianco infuso di minerali. Prende il nome dalla contrada di Sirmione e nasce da uve Turbiana (Trebbiano di Lugana) coltivate su terreni calcareo-argillosi lacustri. La freschezza e il caratteristico profumo di mandorla del Lugana si abbinano perfettamente ai piatti del territorio, dal pesce alla griglia ai ricchi primi di carne.

Gli stessi terreni calcarei danno vita anche a uno dei vini rosati più rinfrescanti di tutto il nord Italia, il Chiaretto. Vino dal colore chiaro, dal profumo delicato e dai richiami secchi e succosi ai frutti rossi, si abbina meravigliosamente alle zuppe di legumi, ai funghi nei primi piatti o alla classica pizza margherita. vino lago di garda

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back To Top